ECOGRAFIA SCROTALE

Posted on 5 luglio 2016 with 0 comments

Preparazione all’esame
Non è necessaria alcuna preparazione.
* È sempre consigliabile portare con sé gli esiti di eventuali esami già eseguiti.

Descrizione dell’esame
L’ecografia testicolare (scrotale) è un esame diagnostico non invasivo che utilizza gli ultrasuoni per “vedere” e studiare l’apparato genitale maschile. Serve a individuare patologie quali il varicocele, dilatazione delle vene testicolari, con conseguente iper afflusso di sangue all’interno dei testicoli; l’orchite, infiammazione acuta di uno o di entrambi i testicoli; l’idrocele, presenza eccessiva di liquido all’interno delle borse scrotali; la torsione del testicolo, che può comportare un’occlusione dei vasi sanguigni che portano sangue al testicolo, con conseguente ischemia di quest’ultimo; lo speratocele, dilatazione dei tubuli che si trovano negli epididimi (i canali che trasportano gli spermatozoi dal testicolo verso la prostata), che può determinare una riduzione del numero degli spermatozooi. L’ecografia testicolare (scrotale) permette anche di diagnosticare la presenza di un tumore testicolare.
Nel corso dell’esame il paziente viene valutato in diverse posizioni, sdraiato e in piedi. Dopo aver applicato una piccola quantità di gel sulle borse scrotali e le zone limitrofe, il medico appoggia e muove una sonda ecografica, in grado di produrre sezioni anatomiche fedeli delle strutture esaminate. La durata dell’esame è di 10-15 minuti.

Controindicazioni
Non esistono controindicazioni.

Leave a comment